“Se vi trovaste in un ristorante dell’ Ohio, vorreste vedere cosa succede in un ristorante di Accra? “. Questo è quello che si chiede Ethan Zuckerman.

L’idea del famoso blogger è semplice. Installare un monitor e una webcam in luoghi pubblici (Starbucks, centri commerciali , mercati all’aperto etc.) , possibilmente che non risaltino troppo rispetto all’ambiente circostante.  Questa “finestra sul mondo” permetterebbe di ascoltare le conversazioni altrui (se ovviamente si conosce la lingua estera) e nella più rosea delle previsioni , fare amicizia.

Il mio giudizio si muove in due direzioni.

Sarebbe interessante perchè avremmo un laboratorio mondiale per studiare le interazioni umane.Insomma…. si darebbe una mano alla ricerca sociologica.

Come probabile “cavia” di evoluti studi sul genere umano eviterei accuratamente tali luoghi.

Pur sentendomi lusingata di tanto protagonismo, la sera a cena fuori vorrei rilassarmi, chiudere ogni filo di comunicazione con il mondo, e stare con le persone che ho scelto.

Link all’articolo originale

Annunci